• Marta

Quando i genitori parlano la stessa lingua



Tanti associano il bilinguismo ad una famiglia con genitori di nazioni diverse. Se mamma parla italiano e papà russo, il bambino parlerà queste due lingue.

Vero.

Altri associano il bilinguismo ad un cambio di residenza. Il bambino italiano che va a vivere in Germania impara anche il tedesco.

Vero.

Però questa non è l'unica famiglia bilingue.

Oggi ti racconto della possibilità di crescere una famiglia bilingua anche se entrambi i genitori parlano la stessa lingua. E mi complico la vita. Vi parlo di due genitori italiani che vivono in Italia e parlano solo italiano.

Il bilinguismo è un progetto concreto e continuativo di arricchimento della propria routine familiare. Se quindi una famiglia monolingue include nella propria routine quotidiana attività in un'altra lingua, allora il bambino la apprenderà.


Come includo una lingua nella mia routine?

Pianificando e scegliendo attività interessanti che siano sempre veicolate ad una lingua.

Per esempio, la fam. Rossi potrebbe decidere di giocare a giochi da tavola solo in inglese (prendendosi però l'impegno di giocare tutti i giorni).

La fam. Bianchi potrebbe decidere di leggere le storie della buonanotte solo in francese (a breve presenterò una vasta gamma di audiolibri se mamma e papà non conoscono la lingua).

La fam. Verdi invece potrebbe decidere di guardare i cartoni solo in spagnolo.

Tanti altri esempi e piani pratici d'azione nei miei seminari.

Come scelgo il materiale?

In primis, prepara un budget annuo da dedicare al bilinguismo così sarà più facile per te vivere questo progetto con serenità. Puoi dedicare € 100,00 come puoi dedicarne € 10.000,00, l'importante è saperlo così da potersi organizzare al meglio e massimizzare l'efficacia del tuo materiale.

Io ti propongo qui e sulla mia pagina facebook tanto materiale e tante idee. Sono tutte idee già utilizzate da me, quindi testate.

Durante i corsi ti aiuto a scoprire come presentare il materiale al tuo bambino e come sceglierlo per ottimizzarne i benefici.

Come creo dei momenti di conversazione?

Vorrei innanzitutto fare una piccola riflessione: una famiglia che sceglie il bilinguismo ha un interesse verso la lingua che utilizzerà e verrà esposta alla stessa con costanza. Quindi è praticamente certo che anche i genitori avanzeranno nella conoscenza della lingua insieme al figlio (anche se in maniera differente).

La conversazione, cioè la necessità di usare le parole per comunicare un bisogno, è fondamentale per lo sviluppo linguistico. Creare dei momenti di conversazione è quindi vitale per il bilinguismo.

Nel mio corso ti spiego come farlo partendo dalle basi, cioè dall'introduzione di nuove parole, per poi inserirle in brevi frasi e, successivamente, brevi dialoghi.

Inoltre, online trovi decine di programmi di scambio linguistico. Perché non trovare un'amica di Skype con cui parlare per una mezz'oretta un paio di volte a settimana?

#famiglia #bilinguismo

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Il sito  è proprietà di MG Professional Linguistic Services

di Galli Marta - C.F.: GLLMRT90H47E507G P.Iva: 03269980136