• Marta

La paura della difficoltà


Nel ripensare al nostro percorso bilingue, la sfida che mi ha indubbiamente spaventato di più è stata la lettura. Sarà che in inglese non c'è una parola regolare neanche a cercarla col lanternino (ok, sto leggermente esagerando), ma ho sempre cercato le attività più semplici e banali per paura di mettere davanti a Miss D una sfida troppo complessa.


Ho sbagliato.

Leggevamo libri su libri, tutti sullo stesso livello: beginner (cioè principiante). E i risultati erano discutibili. Sì, Miss D migliorava e diventava pian pianino più sciolta, ma qualcosa mancava.

E ancora peggio, Miss D si stava stufando perché non trovava più stimoli.

Finalmente lo scorso novembre me ne sono andata nel New England (USA) e ho passato un paio di pomeriggi in librerie immense. Seguendo il consiglio della venditrice di turno, ma restando sempre molto titubante, ho azzardato l'acquisto di due serie di libri: una a livello intermedio e una avanzata.

Lo ammetto, quando ho presentato i libri a Miss D, la mia convinzione non era granché.

E invece il miracolo.

Adesso che Miss D ha trovato uno stimolo nella lettura, il suo livello sta migliorando molto rapidamente e lei è molto più felice di leggere. Legge più pagine, le legge con maggior scioltezza e non vede l'ora di arrivare al capitolo seguente.

La lezione da imparare? Non abbiate mai paura di presentare materiale man mano più complicato. Le paure sono nostre, le risorse dei nostri piccoli.

**

Che libri leggiamo?

BEGINNER



INTERMEDIATE



ADVANCED (per ora, ma stiamo già buttando un occhio al prossimo livello!)


#difficoltà

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Il sito  è proprietà di MG Professional Linguistic Services

di Galli Marta - C.F.: GLLMRT90H47E507G P.Iva: 03269980136